Come segnalare profili falsi su Facebook, Twitter e Google+?

Tutto su

Google

Scopri tutto su Google

Vedi di più

Molti profili falsi, o "falsi", sono destinati a giocare con un personaggio immaginario o creare un'identità anonima, tuttavia, quando la pagina utilizza una persona reale come base, è bene fare attenzione: il creatore del profilo può persino rispondere per menzogna ideologica. Ma quali azioni intraprendere di fronte a un profilo "falso" sui social network?

Facebook, Twitter o Google+, tre dei principali social network al momento, non offrono un canale di comunicazione aperto tra la rete e gli utenti. Tuttavia, poiché la pratica dei falsi profili è abbastanza comune, queste reti forniscono modi rapidi per contrassegnare una pagina, consentendo al team responsabile di verificare e, se il "falso" è confermato, rimuovere il profilo dall'aria. Guarda come è possibile farlo su ciascun social network.

Facebook

Nonostante non controlli tutti i contenuti pubblicati dagli utenti, Facebook mantiene un team specifico per gestire determinate violazioni, come l'uso di post che contengono violenza, pedofilia o pregiudizio. Questo stesso team, che lavora 24 ore al giorno e 7 giorni alla settimana, è responsabile del controllo di tutti gli avvisi di profili "falsi" sulla rete.

1. Per notificare la presenza di un profilo falso, basta accedervi e, sul pulsante accanto a "Messaggi", fare clic su "Segnala / Blocca".

Tutorial: come segnalare i profili falsi

2. In una piccola finestra, avrai le opzioni per nascondere i post di quel profilo sulla tua linea temporale, terminare l'amicizia, bloccare l'utente o segnalarlo. Quando si seleziona quest'ultima opzione, è necessario specificare se la violazione del profilo in questione si trova nei post scritti dall'utente o nel profilo stesso.

Tutorial: come segnalare i profili falsi

4. Tra le opzioni di violazione vi sono: il fatto che l'utente si preoccupi; fingendo di essere chi non è; utilizzando una foto del profilo inappropriata; essere un profilo "falso"; e, infine, il fatto che il profilo sia bullismo.

Tutorial: come segnalare i profili falsi

5. Quando si sceglie l'opzione "Questo profilo finge di essere qualcuno o è falso", si dispone di un'ultima serie di opzioni per dettagliare l'avviso. Puoi verificare se questo account finge di essere te, fingere di essere qualcuno che conosci, fingere di essere una celebrità, rappresentare un'azienda o non rappresentare una persona reale.

6. Ora conferma il rapporto e fai clic su "Conferma";

Tutorial: come segnalare i profili falsi

7. Pronto! La tua segnalazione è stata fatta e sarà analizzata dal team di Facebook. Nel frattempo, puoi controllare lo stato del rapporto sul pannello di supporto.

cinguettio

Nella rete di 140 caratteri, l'uso di "falsi" è una caratteristica ancora più comune. Tuttavia, se qualcuno crea un profilo falso di te o un amico o un parente, puoi anche fare appello.

1. Fai clic su questo link;

2. Nella pagina è possibile controllare i dettagli della richiesta di aiuto. Tra le opzioni ci sono l'account sospeso, la difficoltà ad accedere a un account, la possibilità che il tuo account venga violato, qualcuno che utilizza il tuo account senza la tua autorizzazione e, infine, qualcuno che finge di essere te, ovvero creando un " falso "tuo. In quest'ultimo caso, selezionare l'opzione "Sono impersonato";

Tutorial: come segnalare i profili falsi

3. Successivamente, puoi verificare se il "falso" sta fingendo di essere una persona, un'organizzazione o un marchio. Scegli la prima opzione;

Tutorial: come segnalare i profili falsi

4. Una volta fatto ciò, controlla se sei la persona target di "falso", se sei un rappresentante legale di quella persona o se sei un amico o un fan di quella persona;

Tutorial: come segnalare i profili falsi

5. Nei primi due casi, è necessario compilare un modulo con i propri dati personali (nome, e-mail, utente Twitter) e una breve descrizione del problema. Se conosci solo la persona, non è possibile segnalare il "falso";

Tutorial: come segnalare i profili falsi

6. Il reclamo è stato presentato! Twitter esaminerà l'avviso e, se il profilo si trova effettivamente in contrasto con le politiche della rete, verrà rimosso.

Google+

Sebbene non sia ancora usato come Facebook o Twitter, Google+ è un social network rilevante e l'uso di profili falsi finisce per trarre vantaggio dal fatto che è ancora nuovo. Scopri come contattare Google se qualcuno finge di essere tu su questa rete.

1. Accedi a Google+;

2. Immettere il profilo che verrà segnalato;

3. Nel pulsante a forma di ingranaggio, seleziona l'opzione “Segnala / blocca”;

Tutorial: come segnalare profili falsi

4. Tra le opzioni, è possibile verificare che il profilo utilizzi una falsa identità, che il profilo non rappresenti un individuo o che il profilo violi altri criteri di rete. Scegli la prima opzione;

Tutorial: come segnalare profili falsi

5. Successivamente, è necessario verificare se il profilo "falso" rappresenta te, qualcuno che conosci o una celebrità, una compagnia o un personaggio;

Tutorial: come segnalare profili falsi

6. Verrai reindirizzato a un secondo modulo, in cui dovrai fornire maggiori dettagli sul rapporto;

7. Rispondi di nuovo se il profilo finge di essere te, qualcuno che conosci o un'azienda;

Tutorial: come segnalare profili falsi

8. Se il profilo è un "falso" che utilizza la tua identità, sarà necessario inoltrare a Google alcuni documenti comprovanti chi sei;

9. Nel modulo, inserisci la tua e-mail, il nome, il profilo segnalato e fornisci ulteriori informazioni sul caso. Come indicato sopra, dovrai inviare una copia del tuo ID o di qualsiasi documento comprovante la tua identità;

Tutorial: come segnalare profili falsi

10. Al termine, l'ordine verrà verificato da Google.

Se ti piace creare profili di personaggi falsi o in modo anonimo, ricorda sempre di rispettare le politiche di ciascun social network. E metti da parte l'idea di creare profili falsi dei tuoi amici o conoscenti. Oltre a non essere una buona pratica con loro, questo può essere configurato come un crimine. Proteggiti sui social media e sappi che ci sono sempre strumenti disponibili per segnalare abusi o pratiche contrarie alle politiche di ciascuno.

Articoli Correlati